059 928457 ico telefono2

Dr Calandra foto

Dr. Calandra Buonaura Pierluigi

Direttore Sanitario

Specialista in Radiodiagnostica

 

Esegue:

Ecografia

Radiologia

Densitometria Ossea

 

Disponibile per appuntamento:

lunedì pomeriggio

giovedì pomeriggio

venerdì mattina

sabato mattina 

 

Sul Dr. Calandra Buonaura Pierluigi

• Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Modena nel 1979.

• Specializzazione in Radiodiagnostica presso la medesima Università nel 1983.
• Dal 1982 al 1984 ha svolto attività come libero professionista presso Centri Diagnostici TAC di due Case di Cura Private di Bologna.
• Dal 1984 al 1985 ha svolto attività libero professionale come Radiologo presso la Casa di Cura Hesperia Hospital di Modena.

• Dal 1985 al 1988 ha lavorato con contratto di assunzione presso la Casa di Cura Hesperia Hospital con incarico di Responsabile del Servizio TAC e corresponsabile della radiologia tradizionale.

• Dal 1988 al 1995 ha lavorato con contratto di assunzione come assistente presso il Servizio di Radiodiagnostica del Policlinico di Modena.

• Dal 1995 ha svolto attività con il ruolo di aiuto corresponsabile presso l'U.O. di radiologia dell'Ospedale San Agostino-Estense-Castelfranco.

• Nel 1998 è stato nominato Responsabile della Struttura Semplice della U.O. di Radiologia dell'Ospedale di Castelfranco Emilia, che ha diretto fino al 31/08/2018, quando è stato collocato a riposo.

Da Settembre 2018 collabora con il Poliambulatorio CASTELLO come libero professionista Radiologo.

 

 

LEGGI IL CV completo:

scarica curriculum vitae

Francioli

Dr. Francioli Niccolò

Specialista in Chirurgia dell'Apparato Digerente
Proctologo

 

Esegue:
visita specialistica chirurgica
visita specialistica proctologica

 

Disponibile per appuntamento:

venerdì pomeriggio

 

Sul Dr. Francioli Niccolò

  • Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l'Università degli Studi di Siena nel luglio 2006 con punti 110/110.
  • Specializzazione in Chirurgia dell’Apparato Digerente conseguita presso l'Università degli Studi di Siena nel marzo 2013 con punti 70/70 e lode.
  • Dal 2013  presta attività come libero professionista presso Poliambulatori e Case di Cura privati, accreditati e non, per attività diagnostica e chirurgica.
  • Ha partecipato a diversi Training Specialistici in Italia e Olanda.
  • E’ coautore di numerose pubblicazioni scientifiche edite a stampa e in corso di pubblicazione.

Ha recentemente messo a punto un innovativo intervento con tecnologia laser  di “emorroidoplastica ablativa laser assistita” (LHP: laser hemorroid plasty) con eventuale mucopessi associata. Questo intervento è stato reso possibile solo da un laser a diodi di elevata potenza (Eufoton 1470) di recente introduzione e consiste nell’ablazione laser dei gozzi emorroidari con  fibre coniche dedicate ad emissione frontale e circonferenziale, che sigillano e retraggono il gozzo emorroidario. Il risultato è assimilabile a quello di un intervento di emorroidectomia classica secondo Milligan Morgan senza però la presenza di tre ferite aperte con il conseguente dolore associato, le complicanze precoci (sepsi locali, sanguinamento, ecc) e tardive (stenosi, incontinenza, ipersensibilità anale, ecc).
Il paziente viene operato in anestesia locale con sedazione cosciente o in subaracnoidea “a sella”, la notte dell’intervento viene trattenuto nella struttura. L’intervento è ben tollerato e permette un veloce ritorno alle attività lavorative e di vita di relazione (generalmente in 7-15 giorni rispetto ai 30-40 di un intervento classico).

 

visita il sito professionale del Dr. Niccolò Francioli

 

LEGGI IL CV completo:

scarica curriculum vitae

 

 

VISITA SPECIALISTICA PROCTOLOGICA

In cosa consiste la visita proctologica?
Il primo incontro con il chirurgo proctologo è dedicato alla approfondita conoscenza delle abitudini intestinali, alla raccolta dei sintomi, dello stato di salute generale. E’ importante comunicare al medico non solo la situazione al momento della visita, ma anche la sua evoluzione nel tempo a partire dall’infanzia, il decorso di eventuali gravidanze, ecc.
Dopo il colloquio il paziente verrà fatto distendere sul fianco sinistro a gambe rannicchiate (posizione di Sims) e si procederà nell’ordine a:
1) ispezione della zona perineale (visione di eventuali lesioni, dermatiti, conformazioni anatomiche atipiche, ecc);
2) esplorazione rettale (valutazione funzionale con eventuali prove di contrattilità degli sfinteri, ricerca di masse palpabili, di zone di dolorabilità elettiva, ecc);
3) anoscopia (visione diretta del distretto anorettale fino a 6-8 cm dal margine anale).
Tutte le manovre sono eseguite senza alcun bisogno di preparazione intestinale o di anestesia, con un fastidio paragonabile a quello di una visita ginecologica o urologica.

Quali sono i sintomi per cui è necessaria una visita proctologica?
Sanguinamento: può essere espressione di emorroidi ma anche sottendere ad una patologia tumorale, per cui va sempre accuratamente indagato.
Dolore: numerose sono le patologie che evocano dolore anale - in genere trombosi emorroidaria, ragadi anali, proctalgia fugax, ascessi.
Bruciore: il bruciore anale o in particolare il dolore urente, esprimono generalmente una ragade sottostante.
Prurito: sintomo particolarmente aspecifico che può sottintendere a numerose patologie sia infettive che anatomiche, che vanno indagate.
Ano umido: espressione spesso di un prolasso rettale o di una forma di incontinenza lieve.
Tenesmo: la sensazione di dover defecare senza riuscirci; spesso è causato da un ingombro anorettale e merita sempre indagini accurate.
Stitichezza: sono molteplici le motivazioni che inducono un rallentamento della defecazione. Si possono distinguere principalmente in:
1) stipsi da rallentato transito, dove il colon non svolge la funzione propulsiva in modo competente;
2) defecazione ostruita, dove alcune patologie anorettali come prolassi, rettoceli, ecc impediscono un fruttuoso svuotamento dell’ampolla rettale.
Reperto di neoformazioni o escrescenze anali e perianali: vanno sempre indagate in modo accurato per determinarne la natura clinica.

Prevenzione
Come per tutto l’apparato gastrointestinale, dopo i cinquant’anni è una buona norma preventiva effettuare un controllo almeno quinquennale, anche in assenza di sintomi, per scoprire in tempo eventuali patologie silenti.
Quale terapia: medica o chirurgica?
A meno di eventuali urgenze proctologiche (come ad esempio un ascesso) o condizioni necessitanti un repentino intervento chirurgico, è preferibile seguire per un periodo alcune norme igienico-dietetiche consigliate dal proctologo, associate a una terapia medica. Dopo un’eventuale rivalutazione del grado di malattia e dei miglioramenti dopo la terapia medica, si potrà concordare con il medico l’intervento chirurgico.

 

Articoli a cura del Dr. Francioli:

L'utilizzo del laser nella chirurgia proctologica

 

Dr. Milanti Nicola

Dr. Milanti Nicola

Specialista in Oculistica

 

Esegue:
visita specialistica oculistica
OCT (tomografia a coerenza ottica)
campo visivo

pachimetria

tonometria

curva tonometrica

 

Disponibile per appuntamento:

lunedì mattina e pomeriggio

sabato mattina

 

Sul Dr. Milanti Nicola

  • Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l'Università degli Studi di Modena nell’ottobre 2007.
  • Abilitazione all'esercizio della professione di Medico Chirurgo conseguita nel febbraio 2008.
  • Specializzazione in Oftalmologia conseguita presso l'Università degli Studi di Modena nel luglio 2014 con votazione 110/110 e lode, con tesi sperimentale dal titolo “Valutazione dell’incidenza di opacità capsulare posteriore dopo intervento di cataratta con tecnica microincisionale bimanuale”.


ESPERIENZE PROFESSIONALI

Dal 2008 ad oggi, dopo la frequenza volontaria in Clinica Oculistica a Modena, ha effettuato esperienza come sostituto di Medici di Medicina Generale, Guardia Medica, Medico Prelevatore e sostituzioni in ambulatorio oculistico c/o ASL di Reggio Emilia.

Da settembre 2014 ad oggi collabora in qualità di libero professionista c/o Villa Salus (RE), l’Ospedale Privato Piccole Figlie (PR) e il Poliambulatorio Privato Losam di Carpi (MO).
Da settembre 2015 collabora con il Poliambulatorio CASTELLO in qualità di libero professionista,  per attività specialistica oculistica privata e accreditata ssn.

 

Articoli a cura del Dr. Nicola Milanti:

Degenerazione maculare legata all'età

Dr Budriesi 2

Dr. Budriesi Nicola

Specialista in Cardiologia

Specialista in Medicina dello Sport

 

Esegue:
visita specialistica cardiologica
visita specialistica cardiologica domiciliare
elettrocardiogramma
elettrocardiogramma dinamico (holter ECG)

 

Disponibile per appuntamento:

venerdì mattina

Sul Dr. Budriesi Nicola

• Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita nel 1975.

• Specializzazione in Malattie dell’Apparato Cardiovascolare conseguita nel 1978.

• Specializzazione in Medicina Interna conseguita nel 1981.

• Specializzazione in Medicina dello Sport conseguita nel 1986

Dal 1975 ad oggi ha effettuato esperienza prima come medico interno c/o la Prima Clinica Medica dell’Ospedale Sant’Orsola dell’Università di Bologna, poi dal 1977 al 2009 ha prestato attività come Medico di Base per l’ASL di Modena.

Dal 1975 è Medico Sociale della Società Sportiva “La Fratellanza” di Modena.

E’ stato consigliere regionale della FMSI per 2 quadrienni Olimpici ed è tuttora consigliere Provinciale della Associazione Medico Sportiva dilettantistica di Modena.

E’ attualmente  Responsabile dell’ambulatorio di Medicina dello Sport della Casa di Cura “Prof. Fogliari” di Modena

Da settembre 2011 collabora con il Poliambulatorio CASTELLO in qualità di libero professionista,  per attività specialistica cardiologica privata e convenzionata ssn.

 

 

LEGGI IL CV completo:

scarica curriculum vitae

Dr. Castelvetri Giuseppe

Dr. Castelvetri Giuseppe

Specialista in Dermatologia
Medico Internista

 

Esegue:
visita specialistica dermatologica
visita specialistica dermatologica domiciliare
videodermatoscopia computerizzata a grande campo
crioterapia
diatermocoagulazione
piccole asportazioni chirurgiche

visita specialistica venereologica


visita internistica

 

Disponibile per appuntamento:

lunedì pomeriggio

 

Sul Dr. Castelvetri Giuseppe

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Bologna con 110 e lode.

Specializzato in Clinica Dermosifilopatica nella stessa università.

Ha lavorato come dirigente medico ospedaliero di Medicina Interna fino al pensionamento; nel contempo ha coltivato, ambulatorialmente, la disciplina dermatologica.

Presso il Poliambulatorio CASTELLO esegue:

  • visite di Medicina Interna
  • visite specialistiche dermatologiche (sia per pazienti adulti, sia per bambini)
  • visite per malattie a trasmissione sessuale
  • piccoli interventi con crioterapia, diatermocoagulazione o tagliente (se necessario in anestesia locale) per rimozione di patologie cutanee infettive (verruche volgari, verruche plantari, condilomi acuminati, molluschi contagiosi) o degenerative (cheratosi seborroiche, cheratosi attiniche, fibromi molli, macchie solari…).
  • studio clinico e dermatoscopico dei nevi (mappatura nei)
  • in casi particolari, visite domiciliari.
Dr.ssa Cremonini Alessandra

Dr.ssa Cremonini Alessandra

Biologa Nutrizionista
Naturopata

 

Esegue:
consulenza nutrizionale

 

Disponibile per appuntamento:

martedì pomeriggio

 

Nutrizione e Medicina Naturale  vanno a integrarsi per supportare l'individuo dallo svezzamento alla terza età, per un approccio al paziente nella sua interezza fisica ed emozionale tenendo conte dell'interazione tra il suo modo di essere e le sue abitudini.
Dopo un attento colloquio, con anche l'aiuto di test come  la Bioimpedenziometria o una ricerca di possibili intolleranze verso certi cibi, si lavora insieme per il ripristino dei bioritmi biologici e metabolici  al fine di fare recuperare non solo un corretto rapporto col cibo o un calo ponderale, ma di recuperare salute dove si era persa oltre a  fornire strumenti per consolidarla attraverso un nuovo e corretto stile di vita che è alla base della salute umana.


Il cibo non è solo indispensabile nutrimento ma, dosato e adeguato alle individuali necessità, diventa cura e soluzione per molti problemi di salute dell'adulto ma spesso anche del bambino, come: obesità, sovrappeso o sottopeso, disturbi cronici dell'apparato respiratorio, disturbi del comportamento alimentare, allergie e intolleranze, ipertensione, ipercolesterolemia, iperuricemia e ipertrigliceridemia, diabete, patologie cronico degenerative, osteoporosi, gastrite, colite, reflusso, stipsi, celiachia e patologie autoimmuni; ma anche stress e ansia, che possono compromettere in ugual modo il benessere fisico.
Queste alcune delle piu comuni problematiche che possono essere trattate e risolte.


In ambito pediatrico si cerca di curare non solo con la  medicina "dolce", ma soprattutto di fare prevenzione e rafforzare il "piccolo paziente" anche attraverso un'educazione alimentare che dallo svezzamento fino ai 14 anni è alla base di un ottima salute anche futura.
 

Sulla Dr.ssa Cremonini Alessandra

- Laurea in Scienze Biologiche-indirizzo Fisio Patologico presso l’Università di Bologna nel 2002.

- Diploma di Naturopata e Specializzazione in Alimentazione Naturale e Macrobiotica presso la Scuola di Naturopatia di Bologna del Dr. Erus Sangiorgi nel 2006.

- Abilitazione all’esercizio della professione di Biologo Nutrizionista nel 2008.

- Diploma come Operatore GIFT metodo Speciani nel 2009.

- Nel 2009 diventa Operatore Kousmine  per la prevenzione e trattamento di patologie cronico-degenerative a carico del sistema immunitario attraverso l’uso del cibo.

- Nel 2010 conclude il Master in Nutrizione Clinica e Dietologia Applicata a Roma, con titolo di Etologo Alimentare.

- Dal 2010 inizia ad approfondire lo studio della Metamedicina ed approfondisce la conoscenza dei Fiori Italiani e delle acque  per il riequilibrio dei chakra come sostegno nei disturbi alimentari e non solo.

- Nel 2014 consegue il diploma di Master in Nutrizione e Dietetica Vegetariana presso l’Università Politecnica delle Marche e il Diploma in "Naturopatia Pediatrica" presso l’istituto di Naturopatia di Urbino.

 

Ha partecipato a numerosi corsi di approfondimento e specializzaizone, quali: corso sulla Lipidomica e Sovrappeso del CNR di Bologna,  corso di Nutrizione organizzato da AINUC, corso base di GPXS -PNL associata al dimagrimento,  al corso da Coach GPXS, corsi di Louise Hay sul potere delle affermazioni positive, corso "Alimentazione e Integrazione: quale approccio alle malattie degenerative e alla prevenzione oncologica", corso "Alimentazione e prevenzione in ambito Oncologico" organizzato dall’Associazione CiboèSalute, corso "Dimagrire con la Psicoalimentazione", Primo Congresso Organizzato dalla SINVE (Società Italiana Nutrizione Vegetariana) sulla "Nutrizione Vegetariana in età Pediatrica".

 

Svolge libera professione presso diverse sedi: S.Giovanni in Persiceto (Bo), Bologna, Zola Predosa (Bo), Molinella (Bo) come Nutrizionista e Naturopata.

 

Dal 2010 collabora con il Poliambulatorio CASTELLO in qualità di libero professionista, per attività di consulenza nutrizionale.

LEGGI IL CV completo:

scarica curriculum vitae

 

 

 

Articoli a cura della Dr.ssa Cremonini:

Intolleranza al Nichel: cosa mangiare

foto Dr Di Lorenzo - modificata per sito edited

Dr. Di Lorenzo Giorgio

Specialista in Otorinolaringoiatria

 

Esegue:
visita specialistica otorinolaringoiatrica
esame audiometrico tonale in cabina silente
impedenzometria
fibroscopia

 

Disponibile per appuntamento:

mercoledì pomeriggio

 

Sul Dr. Di Lorenzo Giorgio

  • Laurea in Medicina e Chirurgia nel 2007 presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.
  • Specializzazione in Otorinolaringoiatria presso la medesima Università nel 2012.

 

Esperienze di medicina termale e terapie insufflatorie maturate presso le Terme della Salvarola-Sassuolo (MO) e Terme di Riccione.

Contratto libero professionale con Ospedale di Sassuolo Spa ed Ospedale di Suzzara Spa.
Sostituzioni specialistiche Otorinolaringoiatriche presso Ausl Bologna ed Ausl Modena.

Da luglio 2018 collabora con il Poliambulatorio CASTELLO in qualità di libero professionista, per attività specialistica otorinolaringoiatrica.

 

 

LEGGI IL CV completo:

scarica curriculum vitae

Drssa-Ferrari-Barbara

Dr.ssa Ferrari Barbara

Specialista in Dermatologia e Venereologia

 

Esegue:
visita specialistica dermatologica

visita specialistica venereologica
videodermatoscopia computerizzata a grande campo
diatermocoagulazione
piccole asportazioni chirurgiche
trattamenti di medicina estetica

 

Disponibile per appuntamento:

mercoledì pomeriggio

 

Sulla Dr.ssa Ferrari Barbara

  • Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l'Università degli Studi di Modena nel luglio 2006.
  • Abilitazione all'esercizio della professione di Medico Chirurgo conseguita nel febbraio 2007.
  • Iscrizione all’albo dell’Ordine dei Medici e dei Chirurghi della Provincia di Modena nel marzo 2007.
  • Specializzazione in Dermatologia e Venereologia conseguita presso presso l'Università degli Studi di Modena nel marzo 2013.

Dal 2007 svolge attività di ricerca sul Melanoma e sulla diagnostica precoce non invasiva dei tumori cutanei.

Medico a contratto in formazione specialistica in Dermatologia e Venereologia presso l’Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena Policlinico da marzo 2008 a marzo 2013.

Medico frequentatore c/o la Clinica dermatologica di Modena dal 3 Aprile 2013 al 3 Luglio 2013.

Medico a contratto libero professionale c/o la Clinica dermatologica di Modena dal 10 Luglio 2013 al 09 Luglio 2014.

Assegnista di Ricerca dal 16 Luglio 2014 c/o Clinica Dermatologica di Modena con tutor Prof. Giovanni Pellacani per il progetto DIAGNOPTICS Diagnosi dei tumori cutanei mediante metodi di ottica – Diagnosi dermato-oncologica in vivo e in corso di microstaging chirurgico mediante microscopia confocale.
Ha partecipato a corsi  di Medicina Estetica sviluppando competenze nell'ambito dei trattamenti per il ringiovanimento e la cura delle imperfezioni cutanee di viso e décolleté, utilizzando prodotti e tecnologie all'avanguardia (peeling chimici,  biorivitalizzazione con acido ialuronico, iniezioni di filler, ecc.).

 

LEGGI IL CV completo:

scarica curriculum vitae

Dr.ssa Ferrari Maria Grazia

Dr.ssa Ferrari Maria Grazia

Specialista in Endocrinologia

Specialista in Medicina Interna
Specialista in Diabetologia
Dietologa e Nutrizionista

 

Esegue:

visita specialistica endocrinologica
visita specialistica di medicina interna
consulenza dietologica

 

Disponibile per appuntamento:

mercoledì mattina

sabato mattina


Sulla Dr.ssa Ferrari Maria Grazia

  • Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l'Università degli Studi di Bologna il 15/03/76 con punti 110/110.
  • Abilitazione all'esercizio della professione di Medico Chirurgo conseguita presso l'Università degli Studi di Bologna nella I sessione del 1976.
  • Frequenza della Clinica Medica Generale e Terapia Medica II di Bologna come Medico Interno Universitario con compiti assistenziali dal 16/03/76 al 31/10/78.
  • Tirocinio Pratico Ospedaliero in Medicina Generale.
  • Dirigente medico presso l'Ospedale Estense di Modena  dall’ 01/10/78 al 10/05/01.
  • Consulente presso la Struttura Protetta per Anziani "Ramazzini" del Comune di Modena dal 01/11/79 al 10/01/87.
  • Consulente presso la sezione staccata del Servizio di Diagnosi e Cura Ambulatoriale del Diabete presso l'Ospedale Estense Di Modena dal 01/02/79 al 31/1/92.
  • Specializzazione in Endocrinologia conseguita presso l'Università degli Studi di Padova il 25/07/80 con punti 67/70.
  • Specializzazione in Medicina Interna conseguita presso l'Università degli Studi di Bologna il 16/07/85 con punti 70 e lode/70.
  • Frequenza al Corso Quadriennale di Sessuologia Clinica (a.a. 1986/1990) presso il Dipartimento Di Psicologia dell'Università di Bologna.
  • Frequenza al VI Corso di Perfezionamento in Biopsicosessuologia (a.a. 1989/1990) presso l'Università degli Studi di Modena.
  • Idoneità a Primario di Diabetologia (Sessione di Esame anno 1989).
  • Dal 2001 Libero Professionista con attività di Consulenza presso Strutture accreditate (attualmente, oltre al Poliambulatorio CASTELLO: Terme della Salvarola (Sassuolo), Casa di Cura Villa Erbosa (Bologna), Casa di Cura prof. Nobili (Castiglione dei Pepoli).
  • Autore di pubblicazioni e relatore di presentazioni orali (selezionate o su invito).

ATTIVITÀ DI INSEGNAMENTO:

  • Esercitazioni pratiche agli Studenti presso la Cattedra di Clinica Medica Generale e Terapia Medica II della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Bologna per gli anni accademici 76/77 e 77/78.
  • Scuola per Infermieri Professionali dell'USL 16 di Modena dal 1981 al 1992 nelle materie di: Dietoterapia, Patologia Generale ed Immunologia, Patologia Medica, Geriatria e Gerontologia, Urgenze Mediche, Ematologia, Patologia Medica ed Immunologia
  • Insegnamento presso la Scuola per Infermieri Professionali di Carpi nella materia di Geriatria e Gerontologia (a.s. 87/89)
  • Scuola per Terapisti della Riabilitazione dell'Università degli Studi di Modena a.a. 1981/82.
  • Partecipazione in qualità di Docente al VI Corso di Perfezionamento in Biopsicosessuologia (a.a. 1989/1990) presso l'Università degli Studi di Modena.

 

 LEGGI IL CV Completo:

scarica curriculum vitae

 

 

 

 

VISITA SPECIALISTICA ENDOCRINOLOGICA
La visita endocrinologica si effettua su persone a cui siano state riscontrati segni o sintomi attribuibili a patologie endocrine (rapide variazioni del peso corporeo non giustificabili da variazioni dello stile di vita, accumuli del grasso in sedi atipiche, acne, ipertricosi, caduta dei capelli, alterazioni del ciclo mestruale, riduzione della potenza sessuale, comparsa di liquido alla spremitura del capezzolo, osteoporosi, ecc) o in caso di alterazioni degli esami di funzionalità ormonale o di indagini per immagini.
Sicuramente le patologie più frequenti che si ritrovano in un ambulatorio endocrinologico sono quelle tiroidee.
Si inizia con la raccolta dei dati anamnestici familiari (familiarità per diabete o patologie tiroidee) e personali (interventi chirurgici e malattie pregresse, uso di farmaci in grado di interferire con la funzionalità tiroidea, abitudini alimentari, abitudini voluttuarie, attività lavorativa, ecc). In caso di soggetti di sesso femminile si indaga sulla regolarità del ciclo, sull’andamento delle precedenti gravidanze, sugli eventuali aborti spontanei, sull’uso di estro-progestinici, sull’epoca e la modalità dell’entrata in menopausa.
Si prende poi visione della documentazione presentata dal paziente (indagini laboratoristiche, ecografie, TAC, RMN, MOC, a seconda dei casi).
Si procede quindi alla valutazione clinica che prevede tra l’atro, calcolo del BMI (rapporto peso altezza), esame obiettivo generale con particolare attenzione a collo e addome considerando attentamente anche la distribuzione del grasso corporeo, la distribuzione pilifera, lo stato cutaneo (ricerca di vitiligine, lesioni psoriasiche, acne, strie rubre), misurazione della pressione arteriosa e del battito cardiaco.
A questo punto se è possibile si formulerà già una diagnosi e, nel caso sia necessario, si imposterà una terapia.
Nel caso i dati già forniti dal paziente non risultino completi o esaustivi si richiederanno le indagini necessarie a completare l’iter diagnostico.


VISITA SPECIALISTICA INTERNISTICA
La visita internistica consiste nella valutazione della problematica del paziente nel suo complesso (approccio olistico).
E’ compito dell’internista interpretare segni e sintomi di per sé non specifici di una singola condizione (ad esempio dolore toracico o addominale, variazioni del peso corporeo, stanchezza, tosse) e attribuirli ad una specifica causa (reflusso gastroesofageo, cardiopatia ischemica, ipo o ipertiroidismi, sindrome da colon irritabile, diverticoli, ecc).
Ne consegue che le conoscenze dell’internista attraversano diverse branche della Medicina (cardiologia, gastroenterologia, pneumologia, nefrologia, endocrinologia, reumatologia).
Tramite la competenza che deriva dalla propria esperienza clinica, l’internista cercherà di valutare l’eventuale presenza di una condizione patologica iniziando dalla raccolta dei dati anamnestici (la storia clinica raccontata dal paziente) e dell’esame obiettivo (la visita medica), che permettono un buon orientamento diagnostico differenziale.
Se necessario, l’orientamento diagnostico andrà confermato tramite la prescrizione e l’esecuzione di  esami di laboratorio e/o strumentali.
In un secondo momento, qualora dovesse rendersi necessario, l’internista potrà contattare lo specialista che si occupa della specifica patologia per un ulteriore approfondimento del quadro clinico.
E’ comunque compito dell’internista verificare che i farmaci prescritti dagli altri specialisti non presentino significative interazioni tra di loro e che non vadano a interferire con altre condizioni patologiche. Va anche verificato che i farmaci vengano assunti nella modalità più corretta evitando potenziali interferenze con i cibi.
Ne consegue che un ulteriore ambito di competenza dell’internista è rappresentato dalla cura di tutte quelle persone, anziane e non, che a causa delle proprie problematiche di salute si trovino a dovere assumere un numero non sempre piccolo di medicinali.
Non è facile delimitare le patologie e le condizioni che ricadono nel campo d’azione dell’internista, tuttavia i casi di più frequente osservazione riguardano:

  • il dolore toracico
  • il dolore addominale
  • i disturbi del tratto digestivo (stomaco, intestino tenue, colon)
  • i disturbi del fegato e del pancreas
  • i problemi metabolici (diabete mellito, ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia, iperuricemia)
  • le anemie
  • l'ipertensione e l'ipotensione arteriosa
  • l'insufficienza cardiaca nell'anziano
  • le malattie articolari
  • le malattie autoimmuni  

 

CONSULENZA DIETOLOGICA
Il Dietologo è un medico laureato  in Medicina e Chirurgia, fornito di una specializzazione, che si occupa, nello specifico, di nutrizione umana.
Questa figura professionale ha, dunque, la facoltà di prescrivere una dieta ma anche di valutare, dal punto di vista clinico, le cause e gli effetti del sovrappeso e dell’obesità e delle altre malattie metaboliche o internistiche, prescrivendo, all’occorrenza, anche farmaci.
Con il termine dieta si intende metodo di assunzione di sostanze nutritive elaborato secondo determinate necessità come mezzo di prevenzione e di cura di malattie o loro complicanze e di mantenimento dello stato di salute. Importante precisare che il termine dieta non è necessariamente sinonimo di dieta dimagrante (ipocalorica). La prescrizione di un regime alimentare non riguarda infatti solo il sovrappeso e l’obesità, ma malattie come il diabete, le dislipidemia, l’iperuricemia, la magrezza, l’ipertensione, la diverticolosi, la sindrome da colon irritabile, la stipsi, la diarrea, il reflusso gastro-esofageo, la malattia celiaca, la prevenzione dei tumori, ecc. Esistono diete ipercaloriche, ipolipidiche, ipoglucidiche, ipoproteiche, ipopuriniche, prive di glutine, iposodiche, prive di scorie, ricche di scorie, ecc.
La visita inizia con la raccolta dei dati anamnestici familiari (familiarità per diabete, obesità, dislipidemie, malattie cardiovascolari, osteoporosi,  ecc.) e personali (interventi chirurgici  e malattie pregresse ed in atto, uso di farmaci, abitudini alimentari, abitudini voluttuarie, attività lavorativa, modalità e possibilità di consumo dei pasti, ecc). Valutazione della attività fisica e della possibilità di potenziamento. In caso di soggetti di sesso femminile si indaga sulla regolarità del ciclo, sull’andamento delle gravidanze, sugli eventuali aborti spontanei, sull’uso di estro-progestinici, sull’epoca e la modalità dell’entrata in menopausa. Si prende poi visione della documentazione presentata dal paziente.
Si procede quindi alla valutazione clinica che prevede tra l’altro, conteggio del BMI (rapporto peso altezza), esame obiettivo generale considerando attentamente anche la distribuzione del grasso corpo, misurazione della pressione arteriosa e del battito cardiaco.
In base ai dati ottenuti viene prescritta una dieta personalizzata che cerchi di conciliare le problematiche cliniche al gusto e alle abitudini alimentari del paziente.

 

Articoli a cura della Dr.ssa Ferrari:

Donna e tiroide: un binomio da sempre

Analisi di Laboratorio: esami legati ai valori tiroidei

 

DrGalizia

Dr. Galizia Giorgio

Specialista in Chirurgia Generale
Urologo
Andrologo

 

Esegue:
visita urologica
visita urologica domiciliare
visita andrologica
ecocolordoppler penieno basale e dinamico
ecocolordoppler scrotale

 

Disponibile per appuntamento:

giovedì pomeriggio

 

Sul Dr. Galizia Giorgio

• Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l'Università degli Studi di Modena nel 1991 con votazione 110/110.
• Specializzazione in Chirurgia Generale (equipollente alla Urologia) conseguita presso l'Università degli Studi di Modena nel 1997 con votazione 50/50 e lode.
• Abilitazione alla “Direzione gestionale delle strutture sanitarie” conseguita presso l’Università degli Studi di Siena nel 2002.
• Abilitazione alla “Neuro-Urologia e Neuro-Andrologia” conseguita presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2003.
• Ha partecipato a numerosi corsi di formazione e aggiornamento ed è stato relatore a numerosi congressi.
• Dal 1992 ad oggi ha maturato molteplici esperienze prestando attività di pronta reperibilità, urgenze urologiche, guardia notturna, aiuto corresponsabile di reparto di urologia, sala operatoria, endoscopia e attività ambulatoriale e responsabile di blocco operatorio presso:  Casa di Cura Villa Fiorita di Sassuolo (MO), Unità Spinale del Montecatone Rehabilitation Institute di Imola (BO), Casa di Cura Hesperia Hospital (MO), Casa di Cura Salus Hospital (RE), Casa di Cura Città di Parma (PR), Ospedale di Suzzara (MN) e Poliambulatorio Aesculapio di San Felice sul Panaro (MO).
• Dal maggio 2013 presta attività ambulatoriale presso il Poliambulatorio CASTELLO.

 

LEGGI IL CV completo:

scarica il Curriculum Vitae

 

 

 

VISITA UROLOGICA

La visita urologica è una visita medica che viene effettuata dall'urologo, ovvero dal medico specialista nello studio e nella cura delle malattie dell'apparato urinario, con l’obiettivo di diagnosticare, escludere o monitorare un disturbo di carattere urologico, tra cui:

• incontinenza

• infezioni e calcolosi delle vie urinarie

• disturbi legati alle funzioni sessuali

• neoplasie

• infezioni genitali maschili e femminili

• prostatiti (nell'uomo).

Lo specialista urologo nella PRIMA FASE DELLA VISITA provvede a raccogliere il maggior numero di informazioni sulla storia clinica e sullo stile di vita del paziente (anamnesi).

La SECONDA FASE DELLA VISITA presenta delle differenze in base al sesso del paziente:

• se il paziente è UOMO, infatti, il medico procede a un'attenta valutazione del basso addome e della zona genitale esterna e viene anche effettuato il controllo della prostata mediante esplorazione dal canale rettale ; in base alle rilevazioni effettuate nel corso della visita, lo specialista può richiedere approfondimenti tramite l'esecuzione di alcuni esami (es: esami delle urine, uroflussimetria, ecografie dell'apparato urinario/genitale);

• se il paziente è DONNA, la visita urologica è del tutto simile a una visita ginecologica. Dopo aver effettuato l'anamnesi della paziente, il medico urologo procede alla valutazione dello stato di salute dell'apparato urinario, escludendo o individuando la presenza di prolassi della vescica e/o dell'utero (condizioni spesso associate a incontinenza); frequentemente viene richiesta l'esecuzione di un'ecografia del basso addome, con o senza sonda transvaginale: meglio dunque presentarsi con la vescica piena.
Per la visita urologica non sono previste norme di preparazione particolari; è bene comunque che il paziente porti con sé eventuali esami effettuati su richiesta del proprio medico curante e tutta la documentazione medica eventualmente posseduta inerente il problema urologico.

 

ECOGRAFIA APPARATO URINARIO (reni-vescica-prostata):
[effettuata quando utile a completamento della visita specialistica e compresa nel prezzo di quest'ultima]
per lo studio morfologico dell’apparato urinario, la diagnosi della calcolosi urinaria e la valutazione del residuo post-minzionale.

 

ECOGRAFIA SCROTALE (testicoli):
[effettuata quando utile a completamento della visita specialistica e compresa nel prezzo di quest'ultima]
per lo studio morfologico dei genitali maschili, lo screening per il tumore del testicolo e la diagnosi precoce di varicocele e di idrocele.

ECOCOLORDOPPLER SCROTALE
per la diagnosi funzionale del varicocele e lo screening di fertilità.

 

ECODOPPLER PENIENO BASALE
per lo studio morfologico del tessuto penieno e la valutazione per incurvamenti congeniti ed acquisiti.

 

ECODOPPLER PENIENO CON TEST FARMACOEREZIONE (dinamico)
test indispensabile per la valutazione della disfunzione erettile.

Poliambulatorio Castello © 2018